Realizzazione siti Web Latina info@e89.it

Se hai un’attività e vuoi promuoverla, farla conoscere a più persone non puoi non aver mai sentito parlare di Instagram: il social network degli scatti fotografici, acquisito da Facebook nel 2012.

Ma cosa permette di fare questo social network?

L’attività principale è quella di postare fotografie che però, senza le dovute accortezze, rischiano di non sortire alcun effetto.

Hai un negozio di abbigliamento e vuoi far conoscere i prodotti che vendi?

Instagram ti permette di raggiungere un numero considerevole di persone che possono guardare le tue foto, cercare il tuo negozio sulla mappa e contattarti per qualsiasi evenienza.

Innanzitutto, la prima cosa da fare è associare il tuo account Instagram al tuo sito web oppure alla pagina FB.

Occorre che tu dia un’identità al tuo profilo. Alla voce “modifica profilo” inserisci tutti i tuoi dati, in particolare il sito web del tuo negozio, la tua mail.

La biografia e i dati inseriti saranno visibili sul tuo profilo.

Scegli un’opzione che permetta agli utenti di interagire con te, la cosiddetta call to action. Instagram ti da le seguenti opzioni: “chiama”, “indicazioni stradali”, “visita il sito web”.

Tali chiamate all’azione possono essere adoperate dagli utenti quando trovano una tua promozione per caso scorrendo la home.

Quando crei una promozione, infatti, Instagram ti guida passo passo per elaborarla nel migliore dei modi. Potrai scegliere il target a cui vuoi che sia rivolta. Ricorda però: potrai creare la promozione  solo dopo aver postato la foto.

Una volta postata la foto da promuovere clicca su “promuovi” e segui le indicazioni.

Non dimenticare di selezionare l’invito all’azione che vuoi gli utenti facciano: chiama ora, visita il sito web, scopri di più ecc.

Mai dimenticare didascalia e hashtag!

Sia per i tuoi post generici, sia per i post che vuoi promuovere, scrivi sempre una didascalia che racconti il senso delle foto che metti.

Non scrivere una didascalia troppo lunga perché, parliamoci chiaro, nessuno la leggerebbe. Instagram piace perché alle persone piace guardare foto, ma la home scorre velocemente, non ci si sofferma su una foto a meno che non attiri particolarmente la nostra attenzione.

Quindi due regole: scatti belli, didascalie che spieghino cos’hai postato, brevi, concise ma allo stesso tempo interessanti:

Hai postato una foto della collezione di borse che vendi al tuo negozio? Ecco due esempi di didascalia che potresti prendere in considerazione.

  • Collezione F/W firmate X. Tantissimi colori e modelli pensati per ogni donna. Venite a trovarci. Link in BIo
  • Vi presentiamo la collezione Autunno/Inverno firmata X. Tanti modelli e colori, pensati per il gusto di ogni donna. Vi aspettiamo al nostro store. Venite a trovarci (link in Bio

Anche se non sei Oliviero Toscani, ti consigliamo caldamente di scattare foto ad alta risoluzione, ben fatte. Se puoi, usa una macchina fotografica e caricale dal pc, oppure anche da cellulare ma, l’importante è che sia uno smartphone di livello.

Usa filtri ed effetti che puoi trovare tra le app per foto da Play Store o App Store, o anche i filri che lo stesso Instagram mette a disposizione  per rendere l’immagine più accattivante.

Le foto devono essere ottimali non solo perché attirano di più l’attenzione, ma anche perché Instagram non permette di creare promozioni su foto a bassa risoluzione.

Veniamo agli Hashtag. Sai cosa sono? Gli hashtag sono parole anticipate da un cancelletto che racchiudono il senso della tua foto. Devi sapere che Instagram ha cambiato l’algoritmo per quanto concerne gli Hashtag, il discorso sarebbe lungo ma ti basti sapere che ora più che mai gli hashtag devono essere ancor  più pertinenti, per fare in modo che un post sia visibile nei circoli giusti da un numero elevato di utenti.

Quindi, non dimenticare: hashtag pertinenti!

Gli hashtag si scrivono separati, molto spesso si vedono hashtag scritti in questo modo #ciao#come#va NO!

Sono parole, come tutte le parole che scrivi in un testo allo stesso modo va lasciato uno spazio: #ciao (spazio) #come (spazio) #va (spazio)

Il mio era un esempio simpatico, non ha alcun senso scrivere in hashtag “ciao come va?”, ma mi serve per chiarire un’altra cosa importante: gli hashtag sono parole, non frasi. Non scrivere mai frasi sotto forma di hashtag, perché non hanno alcun senso. Il discorso cambia per le parole composte: #collezioneautunnoinverno #collezioneborse #modadonna ecc.

Sfrutta la popolarità degli hashtag, soprattutto quelli in inglese.

Vuoi ottenere maggiore visibilità per i tuoi post? Scrivi hashtag in inglese.

Fai attenzione, però, si tratta di un terreno comunque scivoloso: se ciò che vuoi promuovere è noto solo in Italia ti conviene restare nella lingua che padroneggi meglio.

Il rischio, altrimenti, è quello di essere capiti da un pubblico remoto e non da chi potrebbe effettivamente essere interessato al tuo business.

Utilizzando parole di uso corrente in entrambe le lingue come #fashon #style o simili risolverai ogni problema.

Instagram ti offre la possibilità di seguire gli hashtag sulla base dei tuoi interessi, vedere il numero degli utenti che giornalmente visitano quell’hashtag. In questo modo potrai utilizzarli per i tuoi post.

Gli hashtag popolari hanno un contro che non deve essere sottovalutato, proprio perché utilizzati da tantissime persone in ogni minuto della giornata, da ogni parte del mondo c’è il rischio che la tua foto venga sommersa tra altri milioni di post.

Il consiglio è di usare al massimo quattro o cinque hashtag popolari, ma sempre pertinenti con il senso della foto. Non scrivere troppi hashtag, non credere che sia giusto. Qualità è migliore di quantità!

Non postare a caso, ma cerca di capire quando il tuo pubblico o in generale, gli utenti di Instagram, sono maggiormente attivi sul social. A questo proposito, ho notato personalmente che c’è minore affluenza la mattina fino alle 10, mentre dalle 11.00 alle 15.00 l’affluenza aumenta. Sempre secondo la mia esperienza, postare una foto dalle 16.00 alle 17.00 attira meno persone che postarla verso le 18.00, 19.00.

La domenica poi è il giorno in cui si riscontra, in genere, un trafficol molto basso. Non dimenticare di aggiungere il luogo alle tue foto. Un altro modo per attirare maggiormente l’attenzione!