Realizzazione Siti Web Latina | 0771 901811 info@e89.it

Quando si ha un sito di e-commerce, è importante fare attenzione ad alcuni gesti compiuti dai potenziali clienti che approdano sulla piattaforma, per prevenire comportamenti non produttivi per il sito. 

La prerogativa di un software di e-commerce, oltre di attirare i clienti sul sito, è quella di evitare i carrelli abbandonati. 
In questo articolo, quindi, ci concentreremo sull’importanza del completamento della fase di acquisto.

Cosa deve avere un e-commerce per essere credibile

Uno dei fattori principali che fanno andare a buon fine un acquisto su un e-commerce è il rapporto di corrispondenza tra vari elementi come: l’affidabilità che ispira il sito, il prezzo del prodotto, la spedizione e il tipo di pagamento. Ad esempio, se trovo un prezzo troppo basso ho dubbi sull’autenticità, se trovo un prezzo un pochino più basso di altri siti guardo i riferimenti come la pagina social, se ha un numero di telefono, se ha un sistema di commenti certificati. Insomma, mi informo per vedere se è un servizio professionale a cui posso tranquillamente affidarmi per comprare un prodotto.

Chiaramente, ogni cliente ha le sue preferenze di pagamento, carta, magari una carta che gli dia rewarding o maggiore credito, chi preferisce paypal o amazon pay, o da cellulare anche apple pay è molto utilizzato.

Con PrestaShop 1.7 portate il cliente verso il pagamento il più velocemente possibile

Un’altra cosa importante è portare il cliente verso il pagamento il più rapidamente possibile, senza farlo distrarre.
E qui PrestaShop fa da maestro. Nella versione 1.7, quando si clicca sul carrello, c’è una finestra modale che porta a scegliere se fare ancora acquisti o se andare al carrello.
Se vendete un tipo di prodotto unico, dove raramente il cliente chiede più prodotti assieme, ma il carrello è di un unico pezzo (ad esempio prodotti personalizzati, hosting, cifre importanti o ricambi) allora potete evitare questa procedura. Fino alla versione precedente a quella di PrestaShop 1.7 si doveva scegliere, ora invece la procedura può essere automatizzata. Basta una riga di modifica sul codice, e il click sul carrello vi porta alla procedura d’acquisto.

Ecco come procedere:
nel modulo ps shopppingcart trovate un file che si chiama: ps_shoppingcart.js
all’interno c’è una riga:
         if (resp.modal) {
             showModal(resp.modal);
         }
aggiungete un // davanti allo showModal e la seguente riga:
           window.location.replace(prestashop.urls.pages.cart + ‘?action=show’); 

Il risultato sarà:
         if (resp.modal) {
          // showModal(resp.modal);
           window.location.replace(prestashop.urls.pages.cart + ‘?action=show’); 
         }

Questo (dopo un vuota cache del browser) porterà il cliente direttamente al carrello.

PrestaShop 1.7 facilita le azioni dell’utente e fa aumentare i tuoi profitti

L’altra innovazione importante di PrestaShop 1.7 è quella di avere header e footer differenti per la procedura d’acquisto.
Si possono togliere la ricerca, i link ai prodotti visti e, addirittura, c’è la possibilità di tornare alla home come fanno Amazon e tanti altri importanti merchant. Il consiglio, quindi, è di lasciare una pagina minimale con il riepilogo carrello sempre evidente e tutte le informazioni d’acquisto.
Questo porterà il cliente ad andare alla fine della procedura vedendo quello che ha ordinato, le spedizioni e i pagamenti senza essere distratto o avere voglia di tornare a cercare altro per poi disperdersi.

Utilizzate i coupon automatici

Utilizzate anche i coupon automatici. Ormai basta creare le regole e i coupon vanno a finire direttamente nel carrello. Quindi se un cliente è al primo acquisto, o ha raggiunto la cifra, o ha messo nel carrello la promozione del mese, non dovrà cliccare per approvare il suo sconto o memorizzare il codice, ma si troverà lo sconto già applicato. Questa è una funzione molto apprezzata dagli utenti che usano i siti di e-commerce.

Vi è stato utile questo articolo? Allora consultate il nostro blog per tanti altri consigli!